Tunisia Wines: I migliori vini Rossi, Bianchi e Rosé tunisini





La-Tunisia-e-il-Turismo

Che-lingue-si-parlano

Un-popolo-amichevole-e-gentile

Come-vestirsi

Tunisia-paese-sicuro

Paese-ricco-di-risorse

Cosa-proibisce-la-religione-mussulmana

Mangiare-carne-di-maiale

Bere alcolici-in-Tunisia



IN_TUNISIA


Un Paese naturalmente votato al turismo


La Tunisia nell'immaginario occidentale è conosciuta principalmente come destinazione turistica. In effetti il settore del turismo contribuisce direttamente e indirettamente al 20% dell'economia tunisina e occupa più di 300.000 addetti. Fattore importante per il turismo sono i collegamenti aerei: da poco meno di due a quattro ore per raggiungere ogni parte d'Europa.

I turisti sono attratti dalla bellezza del paesaggio molto vario e con un clima temperato caldo che permette di fare una vacanza anche in periodi da noi freddini. L'appeal turistico del paese è anche dovuto alla sua storia millenaria permeata dalle civiltà fenicia, cartaginese, romana e plasmata dalla dominazione araba.

Tunisi, la capitale, è un grande polo di attrazione con i suoi musei (il Bardo è il più noto), la sua Medina e le spiagge chic di Gammarth e La Marsa. Nelle vicinanze è possibile ammirare le rovine di Cartagine e il bellissimo anfiteatro romano di El Jem , che ancora oggi ospita spettacoli. Uno spettacolo unico è anche Sidi Bou Said, il villaggio bianco e azzurro degli artisti, una perla a pochi chilometri da Tunisi.

Scendendo lungo la costa incontriamo spiagge stupende, da El Haouaria a Kelibia, da Nabeul ad Hammamet, da Sousse a Djerba nel profondo sud. Per non dimenticare le isole come Kerkennah, gioiello del Mediterraneo.

Oltre alle coste e al mare la Tunisia offre luoghi dalle sfumature esaltanti: pur essendo relativamente un piccolo paese racchiude in sé tutti gli scenari presenti nel Nord Africa. Sfax e Matmata sono luoghi dove è ancora possibile visitare i villaggi berberi: ammirare nel Sahara i paesaggi di Chott el Jerid, di Douz e di Tozeur è un'esperienza indimenticabile. Il giallo caldo delle dune del Sahara, il rosso delle rocce e dei tramonti, le oasi di montagna che nascondono canyon verdi di palme e acque trasparenti, sono fra le attrattive di questo favoloso paese.

Questo patrimonio così vario, unito ad una naturale gentilezza e propensione all'ospitalità della sua gente, fanno della Tunisia una dellegrandi mete del turismo internazionale.

Il turismo ha importanti ricadute sul mondo agricolo tunisino che vede nell'olivicoltura l'elemento trainante. L'olio di oliva tunisino si batte sui mercati internazionali con i migliori oli del mondo ed è spesso è vincente per qualità. Ortaggi di ogni genere, frutta (agrumi in particolare, e poi mandorli e datteri), vite con 50 milioni di bottiglie di vino prodotte, rappresentano il meglio del settore primario. Un settore che è ai primi posti nel mondo per le produzioni bio.

Questo settore ha dato vita ad una filiera industriale per la trasformazione dei prodotti agricoli e di quelli della pesca(tonni e le sardine), settore non meno importante dell'agricoltura.

La Tunisia è anche il paese del manufatto. Possiede secoli di savoir-faire artigianale: da tempi inenarrabili i vasai creano giare con il tornio, le donne tessono tappeti dai colori geometrici e costumi della festa ricamati, artigiani specializzati ornano di gesso scolpito palazzi sontuosi, ceramisti creano mattonelle straordinarie. Queste attività testimoniano il passaggio di culture diverse, dai berberi agli andalusi, dagli italiani ai turchi. Da regione a regione, da laboratorio a laboratorio, ancora oggi scoprite l'inventiva e la ricca eredità degli artigiani tunisini.

C'è un'ulteriore dimensione del paese, non meno significativa. La Tunisia rappresenta nel contesto arabo un elemento piuttosto singolare, ispirato a precisi valori nazionali in nome dei quali persegue, dall'indipendenza in poi, una politica fortemente autonoma. Infatti a partire dagli ultimi anni del '900 il paese si è mosso con una accorta politica economica e monetaria che gli ha consentito di integrare la propria economia con quella occidentale, migliorando la propria immagine sullo scenario internazionale. Questo fattore non potrà che favorire il paese sostenendolo per superare l'attuale difficile contingenza economica e sociale. E qui il cerchio si chiude perché è su una buona immagine internazionale che si costruisce il successo turistico di un paese.





La-Tunisia-e-il-Turismo

Che-lingue-si-parlano

Un-popolo-amichevole-e-gentile

Come-vestirsi

Tunisia-paese-sicuro

Paese-ricco-di-risorse

Cosa-proibisce-la-religione-mussulmana

Mangiare-carne-di-maiale

Bere alcolici-in-Tunisia

Powered by MMS 4.0 - © 2021 EUROTEAM